Dolomiti

 

La bellezza sia estiva che invernale

“La costruzione più bella al mondo”, così la definì le Corbusier. Patrimonio mondiale dell’Unesco, le Dolomiti lasciano d’incanto chiunque le vede sia d’inverno che d’estate. Il loro nome fu dato dal geologo francese Dèodat Dolomium, il quale si stupì nel vedere queste bellezze che si innalzavano maestosamente verso il cielo. Queste vengono dette anche “Monti pallidi” perché a volte vengono avvolte da una luce lunare che fa risaltare il loro colore chiaro